Violino

INSEGNANTE: Lorenzo LUPIGiuseppe OCCHIONI, Federica RANIERI

Il corso è strutturato in tre livelli didattici: base, intermedio, specializzazione. All’inizio degli studi l’allievo sostiene un test, che permette di stabilire il suo livello di ingresso e l’assegnazione ai laboratori. Il corso fornisce tutti gli elementi di lettura, impostazione e coordinamento necessari siaper un avviamento professionale che per un’attività semi-professionale o amatoriale.

PROGRAMMA DEL CORSO

  • TEORIA MUSICALE: Il pentagramma, la chiave di violino, le note musicali, figure e valori, esercizi, punto, punto doppio, punto triplo, punto coronato, la legatura di valore e la legatura di portamento, la lettura delle note in chiave di violino, esercizi e solfeggi, tono, semitoni e intervalli, alterazioni semplici: momentanee e permanenti. Segni d’espressione.
  • 1° LIVELLO: posizione del corpo, presa dell’arco e del violino, prime note sullo strumento: esercizi ritmici e studi melodici sulle corde vuote, divisione dell’arco in 2-3- 4 parti, colpi d’arco, arcate sciolte, il legato e lo staccato, l’uso delle dita nella prima posizione, esercizi, studi e brani melodici, scale e arpeggi in un’ottava, nell’ambito della prima posizione.
  • 2° LIVELLO: Perfezionamento della tecnica dell’arco: divisione dell’arco in 6, 8, 12 parti; esercizi per l’articolazione della spalla e del polso; colpi d’arco, articolazione delle dita della mano sinistra. Estensione del 4° dito, intervalli, scale e arpeggi in due ottave, nell’ambito della prima posizione, la tecnica dei trilli, brani melodici.
  • 3° LIVELLO: perfezionamento della tecnica nell’ambito della prima posizione, la tecnica della seconda e della terza posizione, colpi d’arco, gli abbellimenti: appoggiatura, acciaccatura, mordente, gruppetto, trillo, facili brani del repertorio classico e moderno.
  • 4° LIVELLO: perfezionamento della tecnica nell’ambito della seconda e della terza posizione, la tecnica della quarta e della quinta posizione, trasposizioni, concerti e sonate del repertorio classico, preparazione alle prove d’esame di Conservatorio previste dai programmi ministeriali, repertorio classico.

Per ulteriori informazioni sulle modalità di frequenza, clicca qui.