Basso elettrico

INSEGNANTI: Francesco REDIG DE CAMPOS, Dario EPIFANI

DESCRIZIONE DEL CORSO
Il corso è strutturato in tre livelli didattici: base, intermedio, specializzazione. All’inizio degli studi l’allievo sostiene un test, attraverso il quale è possibile stabilire il suo livello di ingresso e l’assegnazione ai laboratori di livello avanzato. Il corso fornisce tutti gli elementi di lettura, impostazione e coordinamento necessari sia per un avviamento professionale che per lo svolgimento di un’attività semi-professionale o amatoriale
FREQUENZA
Le lezioni sono individuali. Hanno una durata di 50 minuti e possono avere una cadenza settimanale o quindicinale. Al momento dell’iscrizione
l’allievo concorda con la segreteria il tipo di frequenza, in funzione delle proprie necessità e delle disponibilità dell’insegnante. Oltre alla propria lezione, l’allievo accede liberamente ad alcuni Laboratori (vedi capitolo Laboratori e Corsi Collettivi).
PROGRAMMA DEL CORSO
LIVELLO 1: Esercizi ritmici sulle corde a vuoto; articolazione delle dita sulla tastiera, scala maggiore e relativi modi, scale pentatoniche e relativi modi, armonizzazione della scala maggiore, analisi armonica di
semplici brani, cenni di Blues, primi elementi di slap, arpeggi MAG min dim semidiminuiti, costruzione di linee di basso su semplici progressioni armoniche, studio di canzoni rock, blues, pop, raggae.

LIVELLO 2: scala minore armonica e melodica, il basso nel jazz, costruzione di linee di basso su progressioni armoniche complesse, double stops (accordi a tre voci), lettura di facili brani sia in chiave di basso che di violino, il rhythm&blues, studio dei groove di James Jamerson e dei bassisti di James Brown, slap, primi cenni di tapping, studio di brani jazz, hard rock, heavy metal.

LIVELLO 3: lettura delle suites per violoncello solo di J.S. Bach; la Fusion, il tapping, uso e funzione degli armonici, lettura ed analisi di complesse linee di Jaco Pastorius, Marcus Miller ecc., le tecniche di registrazione, lettura a prima vista.